Rotazione delle Colure - PiccoliCampiVerdi

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Rotazione delle Colure

La Prima Volta
Rotazione delle colture
Per non sentirci dire che l’orto del vicino è più rigoglioso del nostro, ricordiamoci di cambiare ogni anno la disposizione delle piante da coltivare, in modo da ottenere un equilibrio biologico naturale.
La rotazione è di una importanza fondamentale per mantenere vitale e produttivo il terreno del vostro orto. La più comune e semplice consiste nel non piantare sempre nella stessa area le stesse piante, ma cambiare comunque posizione ogni anno.
Il principio di base è quello di non fare mai succedere le colture a se stesse. Un esempio: 1° anno: pomodoro 2° anno: ortaggi da foglia 3° anno: legumi 4° anno: cavoli.
Alcune piante, se coltivate vicine, favoriscono il reciproco sviluppo e si difendono vicendevolmente dai parassiti, es: Le sostanze emesse dalle radici dei pomodori stimolano la crescita dei sedani; le carote tengono lontano la mosca delle cipolle, e le cipolle quella della carota. L’agricoltura biologica sfrutta proprio queste simpatie fra le piante per evitare l’uso di fertilizzanti chimici e pesticidi.
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu